Cosa è un Ecomuseo

L’ecomuseo è una forma museale innovativa, un processo dinamico con il quale le comunità conservano, interpretano e valorizzano il proprio patrimonio materiale e immateriale, in funzione di uno sviluppo sostenibile. Investe un territorio omogeneo, estendendo i suoi confini oltre le mura dei singoli edifici fino a comprendere paesaggi, panorami, aspetti fisici e biologici, opere dell’uomo, praticamente tutti gli elementi che sul territorio insistono, caratterizzandolo e qualificandolo. L’ecomuseo, oltre a costituire uno strumento idoneo per coniugare le iniziative di salvaguardia della natura con quelle di valorizzazione e conservazione del patrimonio culturale, favorisce uno sviluppo territoriale che va incontro alle esigenze della popolazione, puntando a preservare la memoria collettiva e storica del luogo e proponendosi come un’entità in evoluzione che si arricchisce degli apporti provenienti dalle iniziative attivate. 

Dove Operiamo

L’Ecomuseo della Tuscia svolge e propone le proprie attività nel territorio della Tuscia viterbese, con particolare attenzione al territorio dell’ex comune di Grotte Santo Stefano (soppresso ne 1928 e accorpato al comune di Viterbo) Fastello, Vallebona e Montecalvello.

La Tuscia Viterbese è un territorio di rara bellezza, formato da zone collinari, estese pianure e forre molto profonde è costeggiato dal mar Tirreno e vede nelle zone interne la presenza di torrenti, fiumi tra i quali il Tevere e laghi di origine vulcanica, uno dei quali, il lago di Bolsena è il più grande d’europa.
La particolare conformazione e la terra ricchissima di sostanze derivate della eruzioni vulcaniche, ha generato zone con una folta e variegata vegetazione che in alcuni casi è rimasta invariata da tempi molto remoti, dove le civiltà che si sono succedute, hanno
lasciato importanti testimonianze del loro passaggio e delle loro culture, tra le quali quella Etrusca, ma è possibile trovare (spesso in luoghi nascosti e quasi incontaminati) testimonianze preistoriche, romane, medievali e di tutti i periodi successivi.
L’Ecomuseo promuove il territorio, cercando di far prendere coscienza alle comunità che ci vivono e dei visitatori, facendo leva e mettendo in evidenza tutto ciò che il territorio stesso può esprimere.